fbpx
Pit Art
GLOBAL CONCIERGE SERVICES SA
Via Balestra 12
6900
Lugano, Switzerland
Follow us

Search

Hi

Pietro Antorini

Pietro Antorini, nasce a Lugano nel 1961. Personalità eclettica si trova da subito a fare i conti con la piccola realtà della comunità ticinese, così a soli 20 anni si trasferisce a San Francisco, California e comincia ad avvicinarsi al mondo dell’arte.

Intraprende studi artistici in forma autonoma negli Stati Uniti dove si consapevolizza della neccesità dello studio e della conoscenza dell’inglese per il suo futuro professionale.

A 21 anni torna in Svizzera e poco dopo si trasferisce a Venezia, in Italia, intraprendendo studi di Filosofia nel tentativo di comprendere la realtà circostante e tentando di domare e reprimere la sua passione per l’arte.

A 24 anni trova impiego nel dipartimento cultura della RSI, la televisione nazionale elvetica, come giornalista; ciò gli da la possibilità di confrontarsi costantemente con artisti e visionari che tornano ad alimentare il suo desiderio di dipingere e creare.

Inizia così a scoprire quella che poi si conferma essere la sua innata vocazione: il ritratto femminile. Tra ispirazione dalle foto dei magazine di moda che ritraggono modelle fotografate dai più grandi fotografi mondiali. Ne carpisce i lineamenti e riduce al minimo i tratti nei sui dipinti.

Fino alla scelta recente, quella di ritrarre modelle “reali” con le quali entrare in contatto attraverso i social network. Ciò gli permette un approccio diverso alla realizzazione dell’opera, definibile come una versione “virtuale” del lavoro svolto in studio. La modella infatti, presente virtualmente, collabora attraverso suggerimenti e giudizi, alla realizzazione del proprio ritratto. La ricerca svolta sui volti e lo studio a distanza della personalità del soggetto necessita di una profonda e lunga meditazione, momenti in cui la Musa trascende la realtà fisica e diventa un archetipo della Bellezza.

Fino ai giorni recenti in cui l’artista inizia la scomposizione dei ritratti, vera svolta nel suo percorso, che lo porta alla realizzazione di molteplici versioni dello stesso soggetto (versioni optical, window of soul e purity).

Dal 2018 le sue opere acquisiscono sempre maggiore notorietà e l’artista può vantare le prime richieste di collaborazione.

La Global Control Group Holding SA commissiona un numero rilevante di opere per arredare gli interni dei suoi prestigiosi uffici di Lugano. Questo si trasforma in una vera collaborazione volta a far diventare Pietro Antorini, nel frattempo divenuto Pit Art, un artista apprezzato a livello mondiale.

Le opere sono richieste in Francia, Inghilterra e iniziano le prime esportazioni in Asia.

Alla fine del 2018 la prestigiosa Fondazione Boga richiede 3 opere a Pit Art per le sedi di Varese, Balerna e Ginevra.

Nel dicembre 2018 in collaborazione con l’agenzia di marketing Matiba, che lo segue nel suo percorso on line, si tiene una personale a Milano nelle prestigiose sale della Galleria Vittorio Emanuele. Un grande successo che permette a Pit Art di guadagnarsi numerosi articoli sulla stampa specializzata come Hestetika, per citarne una, che gli dedica doppia pagina.

In questa occasione l’artista viene notato da Deodato, importante gallerista milanese, che decide di portare le opere di Pietro Antorini nel mercato milanese e italiano, affiancandolo a nomi come Mr. Brainwash, Marco Lodola, Keith Haring molto conosciuti in ambito artistico internazionale contemporaneo.

Opere su commissione

L’artista è disponibile per ritratti personalizzati su richiesta. È possibile anche tramite l’invio di una fotografia del soggetto da ritrarre.

Tutti le opere in questo sito sono pezzi unici non replicabili, firmati dall’artista ed editi in un unico esemplare.

Contact me